olmis

Vai ai contenuti

Menu principale:

info > menocchio


Nei processi presi in considerazione per il presente lavoro vengono esaminate le posizioni delle seguenti donne: Sergia dei signori di Spilimbergo (1599); Chiara, moglie di Francesco "sonador" (1600); Domenichina Cancianis (1605); Anna Sguma (1625); Marcolina Stella (1644); Orsola Manucco (1703).


Le nostre "streghe" vivono e si muovono in un mondo popolato da molte altre persone. E' un mondo variegato, fatto di artigiani e di commercianti, di popolani e di nobili, di preti e di ebrei, di donne pettegole e di signori prepotenti.
E' un mondo dove si nasce e si muore, dove si prega molto e talvolta si bestemmia, dove non c'è quasi difesa contro le malattie, e dove i poveri devono far fronte anche alla fame e ai soprusi dei potenti.
Per di più è un mondo dove nessuno dubita che le streghe esistano realmente.
(dall'Introduzione)














Torna ai contenuti | Torna al menu