olmis

Vai ai contenuti

Menu principale:

info > altri editori

I 51 mesi da Alpino della Prima Guerra Mondiale dello scrittore Carlo Emilio Gadda

Il suo Giornale di guerra e di prigionia è uno dei più completi diari di guerra, ma oltre a fatti, movimenti, sensazioni, sentimenti, ci rivela lo stato d'animo di Gadda giorno per giorno.
Da Milano, dove è nato, va prima a Parma, poi a Edolo, Ponte di Legno, Torino e infine sull'Altipiano di Asiago.
Torna a Torino per preparare le Compagnie Mitragliatrici Saint_Etienne 907 F e, da interventista, chiede di essere mandato sul Carso dove partecipa all'Undicesima battaglia dell'Isonzo.
Si trova coinvolto nella disfatta di Caporetto e finisce prigioniero prima a Rastatt e poi a Scheuen-Celle (CelleLager). I primi di gennaio del 1919 ritorna in Italia dopo la prigionia e riceve una terribile notizia che gli era stata tenuta nascosta per quasi un anno...

Questo libro permette di seguire le "orme" della vita da Alpino di Gadda, attraverso percorsi che diventano memoria geografica di eventi feroci e devastanti.

Dagli scritti di Gadda vengono estrapolati luoghi che sono stati modificati dal tempo e dagli uomini, e pagina dopo pagina viene riproposto il loro stato attuale attraverso numerose testimonianze fotografiche.



Torna ai contenuti | Torna al menu