olmis

Vai ai contenuti
info > cjargne culture
Negli anni Sessanta, tra timida innovazione e sussulti arcaici, si compie la svolta definitiva della Carnia verso il sottosviluppo. Un ottantenne fotografo anarchico documenta con occhio libero, ironico, curioso ciò che sta finendo per sempre e ciò che sta timidamente nascendo.
Torna ai contenuti